Curcuma is the new zenzero, come ho sentito dire giustamente dal Trio Medusa su Radio Deejay. E dategli torto. Curcuma ovunque. La panacea di tutti i mali. Ha più fan la curcuma della Juve, sicuro. Comunque, che faccia bene lo dicono persone ben più autorevoli di me e quindi non rompiamo troppo le balle e, anzi, abbuffiamocene. Oggi ho voluto fare proprio la pigrona e mi sono comprata il Golden Milk, ma normalmente lo faccio in casa come un’operosa no global, eh? Ché non ci vuole uno chef stellato. Se non lo conoscete, siete proprio out, lasciatevelo dire. Informatevi qui sulla prima cosa che vi esce googlando,LEGGI TUTTO

Io ho usato riso venere (Gallo o altro) salmone naturale della Coop mandorle una manciata (a vostro piacere) olive taggiasche denocciolate miscela COPeTS zenzero fresco prezzemolo per guarnire Per una variante veg suggerirei di sostituire il salmone con delle melanzane, oppure con dei pomodorini secchi. Oppure con entrambi Mettete a bollire dell’acqua con il sale grosso, per il riso, e intanto preparate il sugo. Salmone: io ho preso quello della Coop in latta, fate come più vi piace. L’importante è tagliarlo a cubettini o sminuzzarlo per bene. Mettete un po’ di olio in una padella antiaderente, fatelo scaldare e quindi fate un leggero soffritto grattugiandoci dentroLEGGI TUTTO

È un dolce. Ma è sufficientemente leggero per essere quasi digestivo. Perché c’è limone a pacchi. Ed è tutto vegetale, dai tacchi ai capelli. È un cappuccino perché al cappuccino assomiglia. Ma non c’entra nulla, non c’è caffè né nulla di simile, quindi chiamatelo come vi pare! Si compone di tre strati e andiamo a prepararli per ordine. È tutto velocissimo, ma bisogna considerare che deve raffreddarsi e passare qualche ora (almeno un paio) in frigo dopo essersi raffreddato, quindi considerate di prepararlo almeno: nel primo pomeriggio, se per la cena, oppure al mattino presto, se per il pranzo Per non rompervi troppo le balle a calcolareLEGGI TUTTO