wp-15254371469551815450389.jpg

Questo è un pane in cassetta molto soffice, in cui ho usato anche una farina ai cereali del Forno Arcano, una casetta in mezzo al verde a Rive d’Arcano dove comprare ottimo pane oppure le loro farine speciali e bio.

Risulterà un pane semintegrale e ricco di cereali.

  • 250 g farina tipo 1
  • 50 g farina o “manitoba”
  • 200 g farina multicereali
  • lievito: usate il lievito di pasta madre secco che preferite,secondo le quantità indicate nella vostra confezione, in rapporto alla farina. Io questa volta ho usato 1 bustina di quello madre essiccato che trovate qui.
  • 30 g d’olio
  • 300 g d’acqua circa
  • 10 g di sale

Nella planetaria o in una terrina mescolate bene le farine e il lievito, quindi aggiungete l’olio e l’acqua poco alla volta, cominciando a impastare – a mano o con l’apposito gancio. La quantità d’acqua può variare: se volete un pane più compatto, mettetene meno, mentre con più acqua il composto diventa in genere più arioso – risulterà però evidentemente più “appiccicaticcio” da lavorare, ma sempre un bell’impasto omogeneo. Quando è tutto ben amalgamato, aggiungete anche il sale e impastate nuovamente per circa un minuto finché sarà ben assorbito.

Preparate una terrina inumidita con un filo d’olio, che andrete a spennellare bene su tutta la superficie. Quindi rovesciate dentro il vostro impasto, dandogli una forma di palla. Coprite con della pellicola e lasciate lievitare in un posto tiepido e al riparo da correnti d’aria. Il massimo è il forno spento e chiuso, con la luce accesa.

Io ieri l’ho lasciato lievitare per 4,5 ore circa, in ogni caso non lasciatelo meno di due ore e finché almeno non raddoppia di volume.

Quindi rovesciatelo sul piano di lavoro infarinato, lavoratelo delicatamente togliendo l’aria e modellandolo in una sorta di parallelepipedo allungato. Preparate uno stampo da plumcake con la carta forno e metteteci dentro il vostro impasto, distribuendolo abbastanza uniformemente in lunghezza. Lasciatelo riposare ancora almeno una mezz’ora.

Quindi accendete il forno a 200° e infornate il vostro pane. Cuocerà in circa 20-25 minuti. Controllate, dopo 20, che la superficie sia bella dorata e croccante. Se pure vi sembra cotto vi consiglio, passato il tempo, di spegnere il forno e lasciarlo dentro ancora qualche minuto.

Quindi toglietelo dal forno ed estraetelo dallo stampo, lasciandolo freddare (so che anche voi lo vorrete divorare appena sfornato, ma dategli un attimo altrimenti vi scottate la lingua!).

wp-1525437146776957088882.jpg

***

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *