wp-15379698342675680553987970779247.jpg

Questa è la pasta più facile del mondo. È piena di proteine vegetali, perché è pasta di lenticchie, ed è a base dello spettacolare kale, il cavolo nero che io tanto amo per la sua versatilità e il sapore inconfondibile – oltre che per le ottime proprietà nutrizionali.

Per 2 persone

  • pasta (quanta ne volete) (e se volete di lenticchie benissimo)
  • un mazzetto di cavolo nero (almeno 10-12 foglie)
  • cipolla o porro per soffrittino
  • sale
  • un cucchiaio di salsa tahin
  • un cucchiaio di salsa di soia
  • olio evo
  • un cucchiaio di olio di lino
  • una spolverata di curcuma e pepe

Mettete a bollire l’acqua con il sale grosso.

Prendete 5-6 foglie di cavolo nero, lavatele per bene e tagliatele a listelline di 4-5 cm di lato, prendendo anche lo stelo nella parte alta ed eliminando lo stelo solo nella parte bassa priva della foglia.

Scaldate un po’ d’olio in una padella e fate dorare la cipolla o il porro che avrete ben sminuzzato. Quindi tuffateci le vostre listelline di cavolo nero e fate saltare per 8-10 min a fuoco medio, finché sono cotte, tenere ma croccanti.

Quando l’acqua bolle, sbollentate altre 4-5 foglie di cavolo nero per circa 3-4 minuti, quindi scolatele con un mestolo direttamente in una terrina piena d’acqua fredda (gelata ancora meglio), così mantengono un bel colore vivo. Scolatele bene e mettetele in un contenitore dai bordi alti. L’acqua lasciatela sul fuoco, perché ci cuocerete la pasta.

Buttate la pasta e intanto preparate la salsina frullando con il frullatore a immersione il cavolo che avete sbollentato assieme alla tahin (1 cucchiaio), l’olio evo (1 cucchiaio) e la salsa di soia (1 cucchiaio), aggiungendo anche un mestolo circa di acqua di cottura (andate piano con l’acqua, mettete solo quella che vi è sufficiente per creare una crema morbida e non troppo liquida). Assaggiate la crema e regolate di sale, aggiungete l’olio di lino, una spolverata di curcuma e pepe e mescolate. Lasciate in parte.

Quindi scolate la pasta e tuffatela poi nella padella con il porro e le listarelle di cavolo. Fatela saltare qualche minuto e poi impiattatela. Se volete fare come ho fatto io, imbottite un coppapasta e levatelo piano piano: il gioco è fatto!. Versateci sopra, direttamente nel piatto, la salsina di cavolo nero e tahin: potete anche metterla alla base di tutto, come preferite!

 

***

4 commenti

  1. Ottima ricetta ma ancor di più il formato di pasta. Come si chiama? Complimenti per il suo blog. Se Le fa piacere mi dia qualche consiglio per il mio, sono nuova in questo campo e mi sto ancora orientando.

    1. Autore

      Grazie mille! Prima cosa: diamoci del tu, ok? 😉 Secondo: sicuro che mi fa piacere, ma anche io accetto volentieri consigli, quindi i tuoi saranno benvenuti, come sei benvenutissima sul mio blog! :* Infine: la pasta è questa ed è buonissima!
      https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__fusilli-di-lenticchie-rosse-250g.php?pn=2631&utm_source=googleshopping&utm_campaign=gsprodotti&gclid=Cj0KCQjw08XeBRC0ARIsAP_gaQCzq_2blmxEnu6_8J3IAUg8dKPfxEkxp1zT0hy5kP8sW7FyueVsCa8aAvsjEALw_wcB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *