Anche chi è cence cicin ha diritto alle gioie del ragù! E io le ho trovate nelle conchiglie integrali, perché lo raccolgono perfettamente e ne esaltano il sapore delizioso. Questo lo dovete proprio provare: perché è un ragù vegetale, fatto con il macinato o granulare di soia, praticissimo e davvero supersonico. La pasta vi diventa non solo un primo, ma un sostanzioso piatto unico, visto che ha anche tutte le proteine della soia.

Per la pasta: scegliete voi, ma vi consiglio le conchiglie integrali.

Per il ragù: vi consiglio di farne tanto e poi di mettere in freezer quello che avanza. Sarà praticissimo da utilizzare al bisogno.

  • macinato o granulare di soia bio, intera confezione (350 g la mia)
  • porro o cipolla
  • una carota media
  • una tazzina di vino rosso (opzionale)
  • 1 cucchiaio colmo di concentrato di pomodoro (opzionale)
  • 1 o 2 vasetti di salsa di pomodoro – a seconda di quanto rosso lo volete (1 da 500 g va bene)
  • sale, pepe
  • 2 cucchiai salsa di soia
  • spezie a piacere: io rosmarino, timo, origano, noce moscata e un cicinin di cannella

Cominciate mettendo a mollo in acqua calda il granulare, seguendo le istruzioni indicate nella vostra confezione. Per quello che ho preso io bastavano 10 minuti. Quindi ho scolato e strizzato bene.

Mette su anche l’acqua per la pasta e salatela.

Intanto preparate il ragù.

Sminuzzate una carota e abbondanti rotelle di porro o una cipolla. Scaldate un po’ d’acqua in un tegame o in un wok abbastanza capiente e  quando l’olio è caldo tuffateci porro/cipolla e carota. Fate rosolare per qualche decina di secondi e poi sfumate con il vino rosso. Appena l’odore di alcol sarà scomparso, aggiungete il vostro macinato di soia e mescolate. Quindi aggiungete la salsa di pomodoro e un cucchiaio colmo di concentrato di pomodoro. Fate andare a fuoco medio basso per una quindicina di minuti, aggiungendo due cucchiai di salsa di soia e quindi tutti le vostre spezie ed erbe aromatiche.

ATTENZIONE ALLA CANNELLA: con giudizio! Mettetene pochissima e assaggiate, perché è davvero molto forte. Se si sente un leggero richiamo è deliziosa, ma non deve coprire il resto!

Regolate di sale.

Buttate la pasta quando bolle l’acqua. Quando è cotta, servitela con abbondante ragù e godetevi questo piatto semplice e delizioso (anche per i carnivori, ve l’assicuro!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *