Bruxelles, mele e mandorle - Cenecicin

1Un contorno per 4 persone

  • 1 confezione di cavolini di Bruxelles
  • una mela dolce (Fuji perfetta)
  • un pugno di mandorle sgusciate e pelate
  • miscela COPeTS

Scaldate il forno a 180 gradi.

Lavate, mondate (io gli ho tolto il “sederino” duro) e tagliate a metà o in quarti i cavolini. Disponeteli in una pirofila. Lavate la mela, tagliatela a cubotti di un paio di centimetri (sì, con la buccia) e metteteli nella pirofila sparsi, assieme ai cavolini. Prendete un pugno di mandorle e distribuitele nella pirofila. Distribuite copiosa miscela COPeTS, l’olio per ultimo, e con le mani massaggiate bene tutto, affinché si distribuisca armoniosamente e gli ingredienti risultino ben conditi. Usate dei guanti di lattice se non volete rimanere oliati per sempre.

E via in forno!
Venti minuti/mezz’ora, finché non è tutto tenero e sfrigolante.

***

A questa ricettina banale banale, affianco un pezzo tutt’altro che banale. Anzi una sequenza, perché in rete non c’è tutto intero. Arriva da Bruxelles perché lì fu realizzato, un trionfo, la prima volta, con un’incredibile messa in scena al Cirque Royal, il 27 ottobre 1964, e riportato in scena proprio a Bruxelles in questi giorni, con allestimento maestoso. Il Ballet du XXème siècle Dancing Beethoven, ovviamente di Maurice Bejart, genio unico e inimitabile. Non ci provate, perché non c’è storia.

Ecco a voi la musica che diventa danza. E gioia. Altro che cavolini.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=BbTs15mV02M&w=560&h=315]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.