Un dolce speciale, con deliziosi e insoliti sapori, dal caldo avvolgente di nocciole e cacao al fresco/acido dei frutti di bosco, al dolce sofficioso del pan di spagna. Tutto vegano e tutto realizzato richiamando la bellissima ricetta proposta da Davide Larise nel corso che ho frequentato nel 2017 a Milano, sotto la sua esperta guida. Là l’avevamo realizzato in monoporzioni – e basta “carotare” il pan di spagna con un coppapasta, più volte. Qui vi passo la ricetta nella versione da me modificata e realizzata, con una tortiera con cerniera piccola (18/20 cm di diametro): sarà sufficiente per sfamare 6-8 persone. N.B.: Per la cremaLEGGI TUTTO

Questa è proprio una torta buonerrima, ma è davvero cence nuje, senza niente, con quattro ingredienti in croce, però tutti di qualità. E poi… cosa dico semplice? Semplicisssssima! E tra i vari senza (senza latte, senza burro, senza uova…) è pure senza zucchero! Eh, sì. Perché a dolcificarla c’è una purea di mele buonissima, dell’Achillea, che ho trovato da NaturaSì (ma che potete anche preparare a casa frullando svariate polpe di mela).  Pronti, che la facciamo in 5 minuti.LEGGI TUTTO

Tra le polpette vegetali, queste sono le mie preferite, finora: facilissimi da fare e davvero deliziose, anche per i non-vegani 🙂 Ecco cosa vi serve, soprattutto se le accompagnate con una mayonese agli agrumi Per le polpette (abbondanti per 3 persone): 30 g avena 250 g ceci bolliti una melanzana olio evo sale, pepe menta 1 cucchiaio lievito alimentare in scaglie pane grattugiato (qualche cucchiaio per rotolare le polpette) Per la mayo (per riempirne un bel barattolo e conservare in frigo facilmente): 80g latte soia mezzo limone (anche buccia) arancia: mezza buccia grattugiata e mezza spremuta curcuma sale, pepe un cucchiaio sciroppo d’agave 140 gLEGGI TUTTO

I muffin s’imparano bene dagli americani, chiaramente. E infatti questi, che ho preparato in occasione del compleanno di Simone (yeeee!) prendendo come base questa spettacolare e facilissima ricetta, sono venuti PER-FET-TI! Tra l’altro sono: integrali di farro e vegani …e non sentirete la mancanza di alcun ingrediente, provare per credere! Quindi seguite le istruzioni  e fatemi sapere! 😉 (and thanks a lot My darling vegan for your precious recipe!) Si fa tutto a tazze e cucchiai, quindi è tutto proporzionato. Io ho usato la mia tazza da colazione (contiene circa 350 ml di liquido), ma basta che proporzioniate tutto alla vostra e sarete a posto!LEGGI TUTTO

È un pasticcio, sì… ma è buonissimo! È fatto con le zucchine ed è ripieno di altre verdure di stagione, erbe aromatiche e insaporito con del formaggio olandese (una mia debolezza, non so perché ma lo adoro). Si può fare ovviamente e facilissimamente anche in versione vegana: basta sostituire il formaggio con una spolverata di mandorle polverizzate con lievito alimentare in scaglie oppure con formaggi vegetali preferibilmente filanti. Per una teglia di pasticcio (4-6 porzioni a seconda delle bocjutis – delle boccucce! 😀 – e della fame): 2 zucchine grandi (vedete poi voi quanto serve man mano) 300 g di pomodori datterini o ciliegini qualcheLEGGI TUTTO

Sfogliando un numero passato della bellissima rivista Cucina Naturale, sono rimasta colpita dall’erbazzone e così ne ho fatto un in versione mia, usando le dosi uguali uguali per l’impasto, che difatti è venuto perfetto. Ne ho realizzato una versione completamente vegetale con cime di rapa e tempeh marinato, molto profumata e saporitissima. Ne mangerei di continuo! Fame anche voi? Allora seguite le istruzioni! 🙂 Per l’impasto: 300 g farina di grano duro 3 cucchiai d’olio 130 g di acqua tiepida 4-5 g di sale Per il ripieno 6-700 g di cime di rapa (foglie e parte del gambo più morbida) 75 g di tempeh curcuma,LEGGI TUTTO

Ho visto questa ricetta bellissima di Vegolosi… ed ecco che l’ho copiata, personalizzandola a mio modo! Ma che bella idea! Un cartoccetto che ti cuoce perfettamente le verdure, con tanto tempeh, che a me piace un casino, al posto del tofu della ricetta originale e con altre variazioni (no aglio, no alghe, sì peperoni, curry, curcuma ed erbe aromatiche). Eccoci qui con le dosi per 3-4 porzioni (che non abbiamo divorato in due) 😀 75 g di tempeh 240/250 g di ceci lessi sgocciolati 3-4 cucchiai di olive taggiasche denocciolate 250 g di pomodorini datterini erbe aromatiche varie. Io: timo, origano, rosmarino, liquirizia, menta curry:LEGGI TUTTO

L’unico zucchero che non fa male è quello che non si mangia, dicono medici e nutrizionisti. Quindi meno ne mangiamo, meglio è. Per questo, è sempre bene sfruttare la frutta (scusate il bisticcio lessicale), che ci dà il sapore dolce in tutta la sua naturalità. Ho voluto fare un esperimento e non solo è riuscito: è venuto una figata! Perciò condivido con voi la mia ricettina per una torta da colazione speciale, che non ha un filo di zucchero raffinato ma utilizza solo quello proprio della frutta: mele e datteri. Dei datteri, il sapore non si sente affatto, ve lo assicuro. Quindi anche se nonLEGGI TUTTO

Oh, ma riprendiamo la buona abitudine delle tarte tatin. Siccome ora è fragola-mania, andiamo di fragole! E la torta? Ovviamente cacao, che si abbina perfettamente. È integrale e senza burro, senza uova e senza latte, nemmeno vegetale. Stupefacciamoci insieme! Per lo stampo: io preferisco quello piccolino, da 18-20 cm di diametro, con cerniera. 280 g farina integrale 30 g amido di mais 120 g zucchero di canna 35-40 g di cacao una bustina di lievito per dolci un pizzico di sale 80 g di olio vegetale (io di riso) 1 cucchiaio di estratto di vaniglia homemade – o rum 250 e più ml d’acqua unaLEGGI TUTTO

Questo è un pane in cassetta molto soffice, in cui ho usato anche una farina ai cereali del Forno Arcano, una casetta in mezzo al verde a Rive d’Arcano dove comprare ottimo pane oppure le loro farine speciali e bio. Risulterà un pane semintegrale e ricco di cereali. 250 g farina tipo 1 50 g farina o “manitoba” 200 g farina multicereali lievito: usate il lievito di pasta madre secco che preferite,secondo le quantità indicate nella vostra confezione, in rapporto alla farina. Io questa volta ho usato 1 bustina di quello madre essiccato che trovate qui. 30 g d’olio 300 g d’acqua circa 10 gLEGGI TUTTO

Mi è venuta voglia di veg-burger, ma di quelli da preparare al volo. Quindi armiamoci di coppapasta e tanti legumi e partiamo! 🙂 1 confezione di lenticchie (240 g circa) 1 confezione fagioli neri oppure borlotti (240 g circa) semi di lino macinati 1 cucchiaio semi di girasole macinati 1 cucchiaio 1 zucchina tagliata a cubettini mezza cipolla (opzionale) limone scorza 3 cucchiai di lievito alimentare in scaglie 2 cucchiai di farina di ceci olio, sale, pepe, curry, curcuma, timo, prezzemolo, zenzero Tagliate a cubettini le zucchine (circa 2 cm di lato) e fatele saltare in padella con un po’ d’olio (e cipolla, se viLEGGI TUTTO

Questa ricetta è velocissima ed è un perfetto apertivo da preparare anche all’ultimo momento. Basta avere in frigo una confezione di pasta sfoglia (vegan, se volete), meglio se rotonda. Ecco come preparare 12 piccoli croissant. 1 confezione di pasta sfoglia rotonda (se volete vegan) 150/200 g di polpa di pomodoro 3 cucchiaiate di olive taggiasche denocciolate sale, pepe, origano, rosmarino tritato, maggiorana, timo olio evo 2 cucchiai Accendete il forno a 180°. Aprite la confezione di sfoglia e stendetela sul piano di lavoro. Tagliatela a croce e poi ogni quadrante in tre triangoli. In una tazzona versate il resto degli ingredienti e mescolateli per bene.LEGGI TUTTO

È una pizza ma anche una focaccia. E ha una parvenza e una freschezza tutte primaverili, con un delizioso aroma di prezzemolo nell’impasto. Pronti per prepararla? Via! 150 semola di grano duro 150 farina 1 200 farina 2 prezzemolo essiccato (3 cucchiai abbondanti) 30 g d’olio extravergine d’oliva lievito secco 9-10 g 1 cucchiaino di malto 8-10 g sale 350 ml d’acqua tiepida circa Per la farcitura: passata di pomodoro 200 g circa olio, sale, pepe qb origano, maggiorana e rosmarino tritato pecorino tagliato a scagliette (opzionale e da aggiungere dopo la cottura) misticanza con insalatina, rucola e spinacini (dopo la cottura) Che impastiate aLEGGI TUTTO

Una torta deliziosa, in cui ho utilizzato la farina d’avena che avevo già aperto,  con le ultime arance rimaste, profumando di curcuma e cannella e con in copertura un frosting di delizioso cioccolato fondente <3 Ho usato la tortiera piccola (ma vi basta per 6 persone tranquillamente) Questa torta è vegana, senza tracce di latticini né uova. Vi stupirete di quanto non ne sentirete la mancanza 220 g farina d’avena 20 g amido di mais 1 bustina di lievito per dolci 90 g di zucchero integrale di canna 1 cucchiaio curcuma 1 cucchiaio cannella 1 grattugiata di pepe 30 g fiocchi d’avena (meglio se piccoli)LEGGI TUTTO

Serve che a “ciocco-cocco” aggiunga altro? No! … Ma anche sì, dai, solo i fondamentali: che è buonissima che è senza lievito che è senza latticini (nemmeno vegetali) che è vegana che è integrale che ha cacao e cocco, una tra le abbinate più slurpose del pianeta Procedete così e vi consiglio una teglia piccolina in modo da farla gonfiare di più (io avevo questo cuoricino, vi esce una torta per 6 e più persone senza problemi): 180 g farina integrale 20 g amido di mais (maizena o fecola di patate vanno anche bene) 80/90 g zucchero di canna 35/40 g di cacao 30 gLEGGI TUTTO

Quando avete delle arance naturali e buonissime, come quelle che noi compriamo e facciamo arrivare dai nostri amici siciliani, vi conviene fare una bella scorta di scorza, così si spreca di meno e inoltre ci si garantisce una riserva annuale di polvere d’arancia utilissima per insaporire ogni tipo di cibo, salato o dolce che sia. Io ne faccio ABUSO, perché sono deliziose e devo tutto a mia suocera che mi ha insegnato il trucchetto, che ora vado a condividere con voi, nevvero. 😉 Vi conviene accumulare più arance, così ne fate un bel po’ per volta. Tipo io ho conservato in frigo 4 giorni quelleLEGGI TUTTO

Chi avesse avuto modo di leggere la sezione del blog in cui vi racconto la mia passione per gli animali e i gruppi o le associazioni che sostengo e che mi ispirano per il loro impegno, avrà visto che sono una strenua supporter di Esther the wonder pig, la simpatica maialona canadese, i suoi due papà e la sua grande famiglia di animali recuperati da situazioni difficili o salvati da morte certa. Dedico idealmente a lei questo pane rosa com’è lei, perché come lei è bello e buono e fa bene al cuore! Se conoscerete Esther vi innamorerete perdutamente: è anche grazie a lei eLEGGI TUTTO

Questo bel panozzo accompagnerà pranzi, cene o spuntini. E pure colazioni. È molto versatile, saporito e con una buona percentuale di farina integrale, che è sempre da preferire. 300 g farina integrale 200 g farina 1 9 g lievito di birra secco 1 cucchiaino di malto d’orzo in polvere 25 g di olio d’oliva circa 300 g d’acqua tiepida 10 g di sale farina di mais (solo per spolverarlo prima di metterlo in forno) Nell’impastatrice o in una terrina mescolate bene le due farine con il lievito secco e con il malto d’orzo. Quindi aggiungete l’olio e cominciate a impastare, a mano o con l’impastatrice,LEGGI TUTTO

Per un aperitivo sono perfetti. E pure come antipasto di una bella cenetta mediterranea. Questi muffin olive taggiasche e pomodorini, interamente vegetali, li preparate in pochi istanti e quindi la soddisfazione si moltiplica. Sono come sempre: senza lievito senza burro, latte o uova con farina integrale senza nemmeno latte vegetale perché si usa L’ACQUA! velocissimi da preparare e ancor più da mangiare Per 12 muffin: 12 pirottini di carta e altrettanti stampi da muffin (o solo questi ultimi) 220 g farina integrale 20 g amido di mais 6 g di bicarbonato 4 g di sale circa (andateci sempre piano) 60 g di olio d’oliva 2LEGGI TUTTO

Mi è capitata sotto gli occhi questa bellissima ricetta su Stile de La Stampa e ho pensato di rifarla e personalizzarla a piacere. Ne è uscito un polpettone vegan di una bontà stupefacente e pure senza glutine, perché non ho usato pane ma farina di mais! Per un polpettone bello cicciotto: circa 500 gr di ceci (già lessati o lessateli voi) 1 batata 1 patata piccolina 100 gr di nocciole trito di 1 carota grande e mezzo porro timo, rosmarino, prezzemolo curry, curcuma, pepe sale e un goccio di olio evo solo in superficie farina di mais qb Pelate, sciaquate, tagliate a cubotti e lessateLEGGI TUTTO