Categoria: Pani, panetti, pizze, piadine (Pagina 2)

Questi sono cracker di sole, oggi che finalmente il sole si è riacceso. E senza vino. Perché tutte le ricette che si trovano in giro hanno il vino, tra gli ingredienti? Devo ancora googlare. Ma nel frattempo, io ho provato a toglierlo. E son venuti perfetti. Quindi il vino, secondo me, bevetevelo a parte, che vi dà più soddisfazione. Eccoci, dunque. Uno stuzzichino sufficiente e abbondante per 6 persone, magari per spalmarci sopra dell’hummus slurposo, di cui, un giorno, vi parlerò. farina tipo 2: 300 g lievito madre: 30 g (seguite le quantità indicate sulla vostra confezione) curcuma, un cucchiaio raso una macinata di pepe acqua tiepida (preparatene 300LEGGI TUTTO

Per fare la pizza, ho usato circa la ricetta del pane. Che non ho ancora postato. Ma continuiamo con l’incoerenza, dai. Partiamo al contrario. Che cosa vi serve per l’impasto: Farina integrale: 400 g (per una teglia da forno rettangolare Lievito madre secco: 40 g (ma seguite le indicazioni della busta che scegliete) Olio: 3 cucchiai circa Acqua (tiepidina): quanta se serve per un impasto omogeneo e umidino Sale (DA METTERE ALLA FINE): 7-8 g Nota importante: 6-8 ore è il tempo che io dedico alla lievitazione, perché poi diventa tutto più buono e leggero e digeribile. Quindi magari preparatela al mattino per la seraLEGGI TUTTO

farina (la mia era integrale) 200 g acqua qb olio, 3 cucchiai sale un pizzico timo, una bella scrollata Basta? Basta! Una roba super-facile, da impastare a mano o con l’impastatrice con il gancio. Mettete la farina in una terrina (rima!) aggiungete il sale, il timo e l’olio al centro e cominciate a versare l’acqua a poco a poco, impastando per bene. Andate piano con l’acqua, mettetene poca per volta e impastate, perché la farina assorbe progressivamente. Aggiungete tanta acqua quanta ve ne basta per ottenere un impasto morbido ed elastico. Coprite con un panno o della carta trasparente il panetto di pasta ottenuto e mettetelo in frigoLEGGI TUTTO