Categoria: vegano

La pasta sfoglia non mi metto a farla neanche sotto tortura, quindi quella l’ho comprata e l’ho scelta vegan, ok? 😉 Il ripieno però è opera mia ed è come sempre facilissimo. Cime di rapa piccanti e olive, tenuto insieme da una pastella sempre vegan a base di farina di ceci.LEGGI TUTTO

Lo sclopit, in italiano silene, è un’erba sopraffina di cui si riempiono i campi, le colline e i fossi in questa stagione. Abbiamo voluto provarlo in versione “sclopit cremoso”, con una pasta da preparare in pochissimi minuti. La pasta è alle lenticchie rosse, leggermente dolciastra e dunque perfetta in abbinamento al sapore pungente dello sclopit.LEGGI TUTTO

Allora, io vi avviso: questa crema è una delle cose più deliziose che io abbia fatto. Quindi preparatevi a diventarne dipendenti. È una crema chantilly vegan, preparata con crema pasticcera al cioccolato fondente e panna montata (entrambe interamente vegetali) e accompagnata da una “riduzione” di fragole, più una fragolina a testa, fresca, di guarnizione. Il prossimo step, magari in estate, sarà sostituire le fragole con i lamponi e allora avremo raggiunto il mio personale nirvana 😀 Ingredienti 500 ml di latte di riso (o altro latte vegetale) 40 g amido di mais 120 g cioccolato fondente (noi 85%) 4 cucchiai di zucchero di canna 300LEGGI TUTTO

Ancora una torta all’arancia? Eccerto! Ho mille tonnellate di arance naturalissime e deliziose (courtesy of i mitici di Arance Mammana, ça va sans dire), vuoi che ne non sforni a go go? Bene, questa però è proprio una ricetta speciale, perché è di una bontà sorprendente e dell’arancia si usa proprio tutto. Sì, anche la buccia. Il risultato è una torta o, meglio, un pan d’arancio sofficissimo e con una spettacolare gradazione di umidità e con il gusto completo del frutto. La ricetta l’ho copiata senza ritegno dai super bravi di Vegolosi, che sono i migliori per tutto il mondo della cucina vegan. L’ho leggermente personalizzata e ci ho aggiunto una morbida glassa al cioccolato, perché non ne ho mai abbastanza! 😉LEGGI TUTTO

Arancia bio. Due cioccolati: fondente e bianco in gocce. Una torta vegana all’acqua, quindi leggerissima e ancora più facile e veloce da preparare. Pronti? Vi servono: 300 g di farina integrale 150 g di zucchero di canna 200 ml circa di acqua tiepida buccia grattugiata di un’arancia e circa 200 ml succo qualche cucchiaiata di gocce di cioccolato bianco (più altre per la decorazione) 80 ml di olio di riso (o altro olio vegetale leggero) 1 bustina di lievito per dolci 1 pizzico di sale 1 cucchiaio di estratto di vaniglia (o una bacca e un po’ di rum) 60 g circa di cioccolato fondenteLEGGI TUTTO

polpettine cencecicin di ceci al forno

Successo tra erbivori e carnivori, sono facilissime, queste polpettine cencecicin di ceci al forno! Vi propongo due versioni della ricetta, entrambe vegane, ma una anche senza glutine. Sono entrambe deliziose e non sentirete praticamente differenza fra l’una e l’altra a livello di gustoLEGGI TUTTO

Questo farro servito nei bicchierini è fatto con pomodorini secchi, olive, ceci e  un pesto di rucola e mandorle, tutto vegetale, per ricordarci l’estate anche nei mesi freddi. Si può servire caldo con il pesto freddo oppure tutto freddo, per un antipasto saporito e irresistibile. Ingredienti per 6 persone: 300 g di farro due manciate di pomodorini secchi un vasetto di ceci lessati o comunque circa 250 g di ceci lessati 5-6 cucchiai di olive taggiasche denocciolate qualche rotella di porro o mezza cipolla piccola 150 g di rucola 70 g di mandorle 1 cucchiaio abbondante di lievito alimentare in scaglie sale e pepe qbLEGGI TUTTO

Sapete che noi usiamo il più possibile il riso integrale, anche per fare il risotto, no? Si sta un po’di più a farlo cuocere, ma ne vale la pena, per le proprietà nutrizionali e poi perché il chicco resta sempre bello tosto, come piace a noi. E in questa versione ci sta divinamente: con zucca e una spolverata lieve di cannella e con tanti funghi “on top”, un po’ piccantini. Per 3 persone: riso integrale bio 210 g 300/350 g di zucca violina (peso al netto della scorza) 200-250 g di funghi (noi prataioli e pioppini) un pizzico di cannella in polvere rosmarino olio evo,LEGGI TUTTO

Anche chi è cence cicin ha diritto alle gioie del ragù! E io le ho trovate nelle conchiglie integrali, perché lo raccolgono perfettamente e ne esaltano il sapore delizioso. Questo lo dovete proprio provare: perché è un ragù vegetale, fatto con il macinato o granulare di soia, praticissimo e davvero supersonico. La pasta vi diventa non solo un primo, ma un sostanzioso piatto unico, visto che ha anche tutte le proteine della soia. Per la pasta: scegliete voi, ma vi consiglio le conchiglie integrali. Per il ragù: vi consiglio di farne tanto e poi di mettere in freezer quello che avanza. Sarà praticissimo da utilizzareLEGGI TUTTO

Vi ricordate la torre ballerina versione estiva? Ebbene, eccovene una giusta per questa stagione fredda, con carasau, sì, ma con radicchio tardivo e formaggio, vegetale o tradizionale (vi consiglierei un pecorino). Sono facilissime da preparare: basta avere un coppapasta rotondo abbastanza alto (o tanti quanti sono i vostri commensali, se volete far prima) Per 5 persone: 4-5 fogli di pane carasau 900 g circa di radicchio rosso tardivo qualche cucchiaio di salsa di soia 1 confezione di mozzarelline vegetale (di soia o di riso, tipo) o pecorino per la versione vegetariana olio, sale, pepe, rosmarino Pulite il radicchio, privatelo della punta dura e tagliate leLEGGI TUTTO

Mi hanno regalato delle bellissime tagliatelle integrali alla canapa e avevo in casa giusto due ingredienti dolci da abbinarci alla perfezione per calibrarne il sapore particolare: zucca e patata viola. Dunque ecco la ricetta, con le due verdure in crema e a dadini croccanti. Una cosa “divina”, come diciamo noi dell’Ottocento! Per 2 persone vi servono: tagliatelle integrali alla canapa (o anche normali, ma vi consiglio di provare la canapa) 250 g di zucca circa 1 patata viola grandina qualche rotella di porro olio, sale, pepe, rosmarino un paio di cucchiai di salsa di soia Tagliate a dadoni 180-200 g di zucca e 100 diLEGGI TUTTO

Come scalda un brodino… niente e nessuno! Se volete fare di lui un piatto unico vegano, completo ed equilibrato, non vi resta che aggiungerci delle semplici bontà, tipo? Stelline integrali, broccoli e lenticchie beluga! Pronti che si va! Per ogni porzione circa 600-700 g d’acqua 1 dado vegetale bio senza lieviti e senza altre schifezze (se non avete tempo di prepararvi un rapido brodo vegetale con porro, carota, sedano e finocchio, tipo) le cimette di mezzo broccolo 50 g di pasta “stelline” 50 g di lenticchie beluga (quelle nere che si cuociono velocemente) Per preparare le lenticchie: curry, curcuma, zenzero, porro o cipolla, mezza carota,LEGGI TUTTO