In questo mondo difficile, fortunatamente ci salvano i cookies. E questa ricetta vegana ce li rende ulteriormente simpatici perché è fa-ci-lis-si-ma. Cronometratevi e sappiatemi dire 😉

Che cosa vi serve per una ventina di biscotti medi:

  • 150 g farina integrale
  • 100 g farina tipo 2
  • 130 g di zucchero integrale di canna
  • 1 pizzico di sale
  • Circa 8 g di lievito o cremor tartaro
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di succo di limone o arancia
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia o il contenuto di un baccello
  • 90 g di olio di riso (o altro olio vegetale insapore)
  • 65-70 g di latte di soia o altro latte vegetale
  • Circa 3-4 cucchiai colmi di gocce di cioccolato fondente

Accendete il forno a 180°.

Pesate in una terrina le farine, lo zucchero, il lievito, il bicarbonato, il sale e mescolate per bene. Quindi aggiungete i liquidi, prima l’olio, quindi il limone e l’estratto di vaniglia, quindi il latte, che vi consiglio di versare poco per volta mentre impastate, fino a ottenere un impasto compatto e leggermente untuoso. A questo punto aggiungete le gocce di cioccolato e finite di impastare rapidamente, incorporandole, ma senza scaldare troppo l’impasto. Ah, potete usare un’impastatrice con gancio ma anche fare tutto a mano come ho fatto io, non si fa alcuna fatica.

Ora preparate la placca del forno rivestendola con uno strato di cartaforno. Dal vostro impasto ricavate e formate tante palline, che andrete a posizionare ben distanziate sulla placca. Schiacciatele leggermente al centro per far loro prendere la forma dei cookies e infornate per 15-17 minuti. Vi consiglio di non lasciarli di più per evitare che si asciughino troppo. Comunque provate: assaggiare è uno sporco lavoro, ma… 😉

***

Con i cookies ci vuole un po’ di danza americana di quella bella, leggiadra, flessuosa e originale. Twyla Tharp, siamo tutti d’accordo, sì? Eccovi questa delizia di “The little ballet“, qui in spumeggiante edizione, con il mitico Baryshnikov e alcune mitiche ballerine dell’American Ballet anni ’80.

https://www.youtube.com/watch?v=a1V7tzIUJf4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.