Un esperimento di ieri sera, sorprendentemente e orgoliosamente riuscito. Queste lenticchie sono una bomba di bontà e fascino avvolgente.

Per 3-4 persone vi servono:

  • Circa 500 g di lenticchie
  • 1 pera media
  • 1 piccola carota o 1 pezzetto da circa 5 cm di daikon
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • una spolverata di curcuma e pepe e di rosmarino tritato
  • Olio evo
  • Opzionale: 1 cucchiaio raso di sciroppo d’acero
  • scorza gattugiata di mezzo limone

Se avete scelto le lenticchie secche, risciacquatele e seguite le istruzioni per lessarle: di norma vanno in acqua fredda leggermente salata e fatte sobbollire per 30-35 minuti dall’ebollizione. Poi potete scolarle.

Altrimenti prendete 2 lattine da circa 240-250 g di lenticchie già bollite e risciacquatele.

A questo punto tritate finemente la carotina o il pezzetto di daikon (io avevo il daikon, un pezzettino che mi era avanzato da un’altra preparazione) e a parte tagliate a cubetti di di 1-2 cm di lato la pera.

Scaldate un po’ d’olio in una pentola e tuffatevi dapprima il vostro trito di carota o daikon. Dopo averlo fatto imbiondire leggermente, aggiungete le vostre lenticchie e fatele rosolare un minuto. Aggiungete anche la pera a cubetti, aggiungete la curcuma, il pepe e il rosmarino e fate saltare per 8-10 minuti, finché la pera s’intenerisce. A questo punto aggiungete il cucchiaio di sciroppo d’acero, se volete (non è obbligatorio), e i due cucchiai di salsa di soia (io ieri avevo la shoyu ,che a differenza della tamari contiene glutine, quindi fate attenzione se avete delle intolleranze).

Infine, grattugiate sottilmente la scorza del limone: ne basta mezza e occhio che sia naturale, con buccia non trattata!

Saltate e mescolate bene per 1 minutino e poi servite come più vi piace, come piatto unico se volete una cenetta proteica e leggera, oppure come contorno o secondo piatto vegano.

Nessun commento

  1. …ma che interessante accostamento🤔… giuro che lo provo. Grazie per aver condiviso

    1. Autore

      È stato davvero frutto del caso, mettendo insieme un po’ di cose che mi spuntavano davanti agli occhi aprendo il frigo… e ta-dan! La golosità! 😀 Prova e fammi sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.