Sì, nero nero nero: nero di riso nero, di cavolo nero e di olive nere. Come lo potevamo chiamare?! 😉
È una delizia ed è semplicissimo da fare. Ah, è pure senza glutine!

Per la presentazione del piatto, poi, potete sbizzarrirvi facilmente! Il riso è cotto per assorbimento, così non “perdiamo” sostanze nutritive importanti. Vado? Scrivo? Nero nero nero! 🙂

Ingredienti per 2 persone

  • riso nero qb (150 g circa)
  • sale, pepe, olio d’oliva
  • qualche cucchiaio di olive nere (noi taggiasche)
  • un mazzo grande di cavolo nero (o due piccoli)
  • qualche rotella di porro o cipolla o 1 scalogno
  • qualche cucchiaio di salsa di soia
  • una manciata di anacardi

Cominciamo dal riso

Sciacquiamo bene il riso in uno scolapasta, scaldiamo un tegame e oliamolo leggermente. Trasferiamoci il riso ben scolato e facciamolo rosolare un paio di minuti. Quindi copriamo con il doppio del volume d’acqua e portiamo a ebollizione. Quando bolle facciamo sobbollire finché sarà assorbita tutta l’acqua e il riso sarà cotto – tenete sempre a portata un tegamino di acqua bollente, se doveste prolungare il tempo di cottura, in caso di riso particolarmente tosto. Alla fine aggiungete un filo d’olio e sale e mescolate.

Mentre cuoce il riso…

Prepariamo il cavolo nero. Eliminiamo solo il “culetto” del mazzo e per il resto tagliamo grossolanamente foglie e gambo (a pezzi più piccoli la parte di gambo). Tagliamo grossolanamente anche porro/cipolla e cuociamo al vapore per una quindicina di minuti, oppure in una padella con un po’ di acqua, coperto, finché il cavolo sarà tenero. Trasferiamo in un tritatutto, aggiungiamo gli anacardi, la salsa di soia, l’olio e qualche cucchiaio d’acqua e frulliamo fino a ottenere un composto abbastanza cremoso. Regolate di sale e pepe, se ce n’è bisogno e aggiungete dell’olio se serve a renderlo ancora più cremoso.

Impiattiamo

Con un coppapasta inumidito prima sotto l’acqua corrente, formiamo il nostro cerchio di riso, imbottendo bene e schiacciandolo con il dorso del cucchiaio. Prepariamo delle quenelle con la crema di cavolo nero (come si fanno le quenelle? andate qui!) e quindi distribuiamo in cima qualche oliva. And that’s it! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.