Ho scoperto il cavolo riccio… e mo’ mi scateno! 🙂 Questa pasta esce deliziosa e verdissima, con il cavolo riccio crudo e tanta rucola, per un vero pieno di vitamina C e tante altre cose buone. Mentre scrivo, è il
#ClimateStrike, il 15 marzo, con manifestazioni di giovani, in tutto il mondo, per il futuro della terra. È una giornata simbolica anche per pensare che pure l’alimentazione influenza molto il clima e che quella senza carne, cence cicin, farebbe già un gran bene a noi e al pianeta.

La ricetta di questa pasta è dunque perfetta, cence cicin, totalmente vegana e deliziosa, cremosissima e saporita. Oltre al pesto, ha anche una “decorazione” gustosa di cavolo riccio ripassato in padella con scalogno e curry, che avevo tenuto da parte preparando il panzerotto.

Ingredienti (per 3-4 persone)

  • pasta integrale, quanta ne volete
  • 2-3 belle manciate di foglie di cavolo riccio
  • 2-3 manciate di foglie di rucola
  • una manciata di nocciole
  • una manciata di mandorle
  • lievito alimentare in scaglie
  • qualche foglia di basilico
  • sale, pepe
  • olio evo
  • scalogno
  • curry (facoltativo)
  • 2-3 cucchiai di salsa di soia
  • peperoncino o patè di peperoncino

All’opera!

Cominciamo mettendo a bollire l’acqua per la pasta e, quando bolle, andiamo a sbollentare una piccola parte delle foglie di cavolo riccio, che avremo prima tagliato a pezzettoni. Non buttiamo l’acqua, ma anzi saliamola e teniamola per la pasta. Dopo un paio di minuti di sbollentamento, estraiamo le foglie con un mestolo forato, depositiamole in una terrina d’acqua gelata e poi scoliamole. Tritiamo lo scalogno e facciamolo rosolare in una padella con il peperonicino (o il patè di peperoncino), quindi aggiungiamo i pezzettini di cavolo riccio sbollentati e condiamo con salsa di soia, curry, pepe e sale solo se necessari. Facciamo cuocere per 5-7 minuti, assaggiamo e regoliamo di sapore, se necessario e lasciamo da parte.

Prepariamo ora il pesto. Dopo aver lavato cavolo riccio e rucola, frulliamo le nocciole e le mandorle e mettiamo tutto in un recipiente dai bordi alti. Aggiungiamo 3-4 cucchiai d’acqua, il sale, il pepe e 2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie, qualche foglia di basilico, un giro di olio evo e cominciamo a frullare con il frullatore a immersione. Aggiungiamo ancora un po’ d’acqua se appare troppo grumoso e frulliamo fino a ottenere una crema liscia e densa.

Versiamo il pesto in una terrina.

Quando è ora buttiamo la pasta e quando è cotta scoliamola bene e quindi rovesciamola nella terrina con il pesto. Mescoliamo bene finché la crema si amalgama alla perfezione, quindi impiattiamo aggiungendo in cima alla pasta un po’ di cavolo riccio il padella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.