Periodo pasta brisée vegana e quindi adesso vi propongo lo strudel. In questo caso integrale, salato e a base di un delizioso mix di verdure e proteine vegetali, grazie al cavolo nero e al tempeh.

Ingredienti

  • 200 g farina intragale
  • 80 g olio evo
  • 65 g acqua
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • un paio di manciate abbondanti di foglie di cavolo nero (con i gambi, se volete)
  • circa 80 g di tempeh
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • sale, pepe, olio
  • olio evo qb
  • 1 cucchiaino raso di paté di peperoncino o un pizzico di peperoncino (noi abbiamo comprato questo strabiliante e violentissimo patè siciliano di Ortoledda)
  • un paio di cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • un paio di manciate di semi di sesamo nero

Mani in pasta!

Impastiamo farina, olio, acqua e sale fino a ottenere un panetto elastico, oleoso ma non appiccicoso. Vi suggerisco di mettere prima l’olio e poi impastare con l’acqua un po’ alla volta. Ricoprite il panetto di carta trasparente (preferibilmente quelle biodegradabili, che fanno meglio a tutto e tutti) e fatelo riposare in frigo per una mezz’oretta.

E ora si va di ripieno

Accendiamo intanto il forno a 180-200°.

Tagliate a tocchettoni le foglie di cavolo nero (a pezzettini più piccoli la parte del gambo, se decidete di usarla). Triturate lo scalogno e in una padella tipo wok versateci un filo d’olio e fatecelo rosolare.

Aggiungete il cucchiaino raso di patè di peperoncini (o il peperoncino).

Quindi aggiungete le foglie di cavolo.

Fatele saltare per qualche minuto e quindi aggiungete il tempeh tagliato a tocchetti oppure – ancora meglio – sbriciolato con le mani. Aggiungete due cucchiai di salsa di soia. Regolate di sale e pepe, quindi levate dai fornelli e lasciate intiepidire.

Formiamo lo strudel

Estraiamo dal frigo la pasta brisée e stendiamola in forma rettangolare su un foglio di carta forno leggermente sfarinato. Lasciamogli circa mezzo centimetro di spessore. Distribuiamo su circa metà rettandolo, dal lato lungo, il nostro ripieno. Quindi ricopriamolo di abbondante lievito alimentare e quindi di una manciata di semi di sesamo.

Arrotoliamo lo strudel compattamente, sigilliamo il bordo bagnandolo prima con un dito passato sotto l’acqua e sigilliamo pure le due estremità.

Oliamo leggermente la superficie e distriuiamoci sopra un altro po’ di semi di sesamo nero

Infine inforniamo per circa 30 minuti, finché comincerà a essere bello dorato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.