formaggio di capra

Questo piatto è merito di Simone, che l’ha preparato così al volo in una di queste calde, calde serate. L’unica cosa che dovete cuocere sono le melanzane. Per il resto è tutto freschissimo. Io mi prendo il merito di aver comprato le mozzarelline mignon di latte di capra al negozio biologico: sono buo-nis-si-me! Si possono però usare ovviamente anche altri formaggi freschi, oppure formaggi vegani per trasformare questo piatto in un antipasto interamente vegetale. Per comporre il piatto vi farà comodo aiutarvi con un coppapasta rotondo e piuttosto alto. Procedete così (dosi per due, poi moltiplicate voi): 2/3 fogli di pane carasau (noi abbiamo sceltoLEGGI TUTTO

Eh, il nome mi è scappato, abbiate pietà. Dunque, questa potrebbe essere una ricetta da weekend, in cui si ha più tempo di stare dietro ai lievitati. Questa pizza arrotolata può essere farcita a piacimento. Io avevo pochi ingredienti sotto mano e ho optato olive e formaggio di capra. Ma fate come più vi pare. Dosi: come antipasto, per 4 persone, o come pasto unico per 2. Per l’impasto (quello del pane, con queste dosi e almeno 3 ore di lievitazione): farina integrale: 200 g lievito madre: 20 g (ma guardate quello che c’è scritto sulla vostra confezione) acqua tiepida: qb olio 2-3 cucchiai sale: 5-6LEGGI TUTTO

Ma cosa ci ha fatto, a noi, il pan e formadi? “Schiavitù” di ogni furlano che si rispetti, ma non solo, smuove giusto un languorino pungente come un raggio di sole che taglia la finestra a metà pomeriggio. Come siamo poetici, cencecicins. Ah! Allora, qui la ricetta non è del formaggio, ovviamente, ma del pane che poi imbottiremo di formaggio oppure di burger oppure di quel cacchio che vi pare. Ed è un pane integrale, ché è meglio. Non lo dico io, ma lo dicono tutti i nutrizionisti, basta che googliate, ché non voglio influenzarvi. Vi dirò che c’è bisogno di tempo. Non tanto di pazienza, perché unaLEGGI TUTTO