pane

Questo è un pane in cassetta molto soffice, in cui ho usato anche una farina ai cereali del Forno Arcano, una casetta in mezzo al verde a Rive d’Arcano dove comprare ottimo pane oppure le loro farine speciali e bio. Risulterà un pane semintegrale e ricco di cereali. 250 g farina tipo 1 50 g farina o “manitoba” 200 g farina multicereali lievito: usate il lievito di pasta madre secco che preferite,secondo le quantità indicate nella vostra confezione, in rapporto alla farina. Io questa volta ho usato 1 bustina di quello madre essiccato che trovate qui. 30 g d’olio 300 g d’acqua circa 10 gLEGGI TUTTO

Chi avesse avuto modo di leggere la sezione del blog in cui vi racconto la mia passione per gli animali e i gruppi o le associazioni che sostengo e che mi ispirano per il loro impegno, avrà visto che sono una strenua supporter di Esther the wonder pig, la simpatica maialona canadese, i suoi due papà e la sua grande famiglia di animali recuperati da situazioni difficili o salvati da morte certa. Dedico idealmente a lei questo pane rosa com’è lei, perché come lei è bello e buono e fa bene al cuore! Se conoscerete Esther vi innamorerete perdutamente: è anche grazie a lei eLEGGI TUTTO

Questo bel panozzo accompagnerà pranzi, cene o spuntini. E pure colazioni. È molto versatile, saporito e con una buona percentuale di farina integrale, che è sempre da preferire. 300 g farina integrale 200 g farina 1 9 g lievito di birra secco 1 cucchiaino di malto d’orzo in polvere 25 g di olio d’oliva circa 300 g d’acqua tiepida 10 g di sale farina di mais (solo per spolverarlo prima di metterlo in forno) Nell’impastatrice o in una terrina mescolate bene le due farine con il lievito secco e con il malto d’orzo. Quindi aggiungete l’olio e cominciate a impastare, a mano o con l’impastatrice,LEGGI TUTTO

Avevo comprato la semola di grano duro per fare la pasta e l’ho finita per il pane! L’ho sperimentato in questi giorni ed è buonissimo, sia per accompagnare cibi salati sia per accompagnare una dolce crema spalmabile alla nocciola. Insomma: è buonissimo sempre. 🙂 L’ho fatto così: 500 g semola di grano duro 20 g lievito madre essiccato (usatene la quantità indicata sulla vostra confezione, perché può variare da un tipo all’altro) 1 cucchiaino di malto d’orzo acqua tiepida qb 10 g di sale Mescolate la semola con il lievito madre e poi cominciate ad aggiungere acqua tiepida poco alla volta e a impastare. QuandoLEGGI TUTTO

  Questo mix di saporitissime verdurine autunnali, una vera golositò, è fatto prima in padella e poi ripassato in forno con delle briciole di pane e l’alternativa vegana al grana, ossia lievito alimentare in scaglie, oppure, se non avete problemi con i latticini… beh, grana grattugiato, direi! 🙂 Ho preso ispirazione da questa splendida ricetta del mio chef di riferimento, Cristiano Bonolo di Vegolosi, cambiandola a mio gusto e in base alle verdure che avevo in casa. Vi servono: circa 500 g di zucca 2 patate viola 1 patata classica (oppure tutte e tre le patate classiche, come ve pare) 1 porro (con tanto diLEGGI TUTTO

Ma cosa ci ha fatto, a noi, il pan e formadi? “Schiavitù” di ogni furlano che si rispetti, ma non solo, smuove giusto un languorino pungente come un raggio di sole che taglia la finestra a metà pomeriggio. Come siamo poetici, cencecicins. Ah! Allora, qui la ricetta non è del formaggio, ovviamente, ma del pane che poi imbottiremo di formaggio oppure di burger oppure di quel cacchio che vi pare. Ed è un pane integrale, ché è meglio. Non lo dico io, ma lo dicono tutti i nutrizionisti, basta che googliate, ché non voglio influenzarvi. Vi dirò che c’è bisogno di tempo. Non tanto di pazienza, perché unaLEGGI TUTTO