senza glutine

Una crema morbidissima, grazie alle sole “tegoline”, come qui in Furlandia chiamiamo i fagiolini. E’ la ricetta più semplice del mondo e sentirete che bontà: perché più la facciamo semplice, più tutto è buono e genuino. Anche perché è tutto cotto a vapore e poi frullato, con aggiunta di un goccio di olio di lino da frigo, pieno di omega 3 e 6, e con tutte le spettacolari proprietà nutrizionali della salvia. Per una bella pentolona 300 g circa di tegoline svariate rondelle di porro o cipolla qualche foglia di salvia olio evo, sale, pepe per decorare: una foglia di salvia e olio di linoLEGGI TUTTO

  Questo è un piatto semplice, buonissimo, interamente vegetale, senza farinacei, senza glutine e insomma che volete di meno – e dunque di più? 🙂 Per 3 persone 15 friggitelli (se ne volete 5 a testa, ma potete anche farne di più) 250 g di ceci lessati bio 250 g circa di datterini, meglio ancora se di colori diversi qualche rotella di porro o cipolla curry, pepe, sale, olio evo basilico due cucchiai di concentrato di pomodoro qualche manciata di pistacchi triturati per decorare (facoltativo) Lavate bene i friggitelli e i datterini e risciacquate i ceci se li avete presi in lattina (oppure metteteli inLEGGI TUTTO

Un risottino con gli asparagi, ma con le nuance fascinose del riso venere, che a noi piace tantissimo. E con una spruzzatina di curry, che con gli asparagi sta benissimo. Una proposta un po’ diversa per il “solito” risotto agli asparagi – resta comunque un must in questa stagione! Fatene scorpacciate! Questo riso è vegetariano ma è facilissimamente veganizzabile (basta sostituire il formaggio come vi dico negli ingredienti). È inoltre un piatto senza glutine. Che cosa vi serve per 3 persone: 250 g di riso venere una quindicina di asparagi verdi porro o cipolla sale, pepe e una spolverata di curry e curcuma olio d’olivaLEGGI TUTTO

Nell’intervista che ci ha rilasciato poco tempo fa, lo chef Davide Larise ci ha anche regalato una ricettina semplice che a lui piace molto realizzare a casa. Ed ecco che abbiamo voluto provare una nostra declinazione. Riso e lenticchie alla Davide, dunque, versione Cencecicin 🙂 Tutto è cotto per assorbimento, così le sostanze nutritive non si disperdono. È inoltre un piatto unico interamente vegetale e naturalmente senza glutine. Per il riso 300 g riso thai integrale 650 g di acqua un cucchiaino di sale un cucchiaino d’olio sale alla fine, possibilmente agli agrumi, altrimenti normale aggiungendo un po’ di scorza di limone bio grattugiata finissimamente PerLEGGI TUTTO

Mi è venuta voglia di veg-burger, ma di quelli da preparare al volo. Quindi armiamoci di coppapasta e tanti legumi e partiamo! 🙂 1 confezione di lenticchie (240 g circa) 1 confezione fagioli neri oppure borlotti (240 g circa) semi di lino macinati 1 cucchiaio semi di girasole macinati 1 cucchiaio 1 zucchina tagliata a cubettini mezza cipolla (opzionale) limone scorza 3 cucchiai di lievito alimentare in scaglie 2 cucchiai di farina di ceci olio, sale, pepe, curry, curcuma, timo, prezzemolo, zenzero Tagliate a cubettini le zucchine (circa 2 cm di lato) e fatele saltare in padella con un po’ d’olio (e cipolla, se viLEGGI TUTTO

Sono così una boiata da fare, che ci mettete di più a formare le palline che a preparare l’impasto. Non solo sono vegani, sono pure crudisti e soprattutto golosissimi, ma poi sono anche senza glutine (facendo attenzione a comprare datteri bio e senza sfarinature in superficie, che purtroppo in qualche caso si trovano) e senza zucchero, perché sfruttano quello naturale dei datteri, che sono la base della ricetta. Ci credete? Troppa roba davvero! 🙂 Sono comunque molto nutrienti, quindi non mangiatene 873, se potete. Per una ventina di palline grandi quanto una noce: 8-9 datteri medjool denocciolati (circa 160-180 g senza nocciolo) 160 g nocciole 30 g diLEGGI TUTTO

Quando-amo-le-verze. Dalla mia “spacciatrice” di verdura di fiducia (Favolorto di Colloredo di Monte Albano), l’altro giorno, ne avevano di prodigiose, piccole ma saporitissime, così ci siamo messi all’opera per un bel piattone soddisfacente. Oltre alle verze abbiamo preparato delle polpettine di lenticchie, formate a quenelle usando due bei cucchiai. Se non sapete fare le quenelle, fate pure delle palline oppure ancora servitevi del “fa-palle” del gelato, che vi torna utilissimo per fare questa operazione e dare una forma simile. Se volete provare, è comunque facilissimo, basta prendere la mano e dotarsi di due cucchiai. Così. 🙂 Ah, by the way: questo piatto è gluten free,LEGGI TUTTO

È proprio una cremina “cence nuje”, con pochissimi ingredienti ma di sicurissima soddisfazione, da preparare in un lampo (solo da lasciare in frigo un paio d’ore).

Potete prepararla in bicchierini, così è già sporzionata e può essere divorata al cucchiaio.LEGGI TUTTO

È caldo, caldo, caldo, lo sappiamo tutti. Ma non si può mica rinunciare a qualche salutare golosità in padella, no? Tanto più che questa cremina può essere servita e pappata tiepida, così siamo tutti contenti. Inoltre è: senza glutine senza latticini senza farinacei piena di proteine e vitamine Per 4 persone (ma vi avanza anche da stivare in freezer) vi servono: circa 250 g di lenticchie lessate circa 250 g di cannellini lessati 2-3 peperoni grandi gialli e rossi sale, pepe, olio evo zenzero, curcuma, curry, timo una manciata di basilico fresco tritato più qualche foglia intera per decorare i piatti cipolla (opzionale) Se nonLEGGI TUTTO

Ah, mangiare solo verdure, che tristezza! L’ho già detto? Cerrrto che sì. Ma eccovene un altro esempio, come sempre da leccarsi la punta del naso (se e siete capaci vi invidio). Bello vero? Le istruzioni per l’uso – e l’abuso – sotto la foto, ça va sans dire… Eccoci, per 4 persone: Per il “punto”: 1 latta di fagiolini neri bio (250 g circa) 1 latta di ceci bio 2 zucchine 2 peperoni verdi sesamo (nero fa più contrasto) olio, sale, pepe, curcuma, curry, basilico fresco sminuzzato, timo Per il “tratto”: una cofana di cicoria (3 cesponi circa) olio, sale, peperoncino + aglio (opzionale) PerLEGGI TUTTO

Fate un rond de jambe, ma non con la gamba, con la pasta. E avrete impiattato questo primo per bene. 😉 Provate con la pasta alle lenticchie rosse, che è saporita e sorprendente con questo abbinamento: è molto scenografica eppure semplicissima! Per 3 persone confezione da 250 g di pasta di lenticchie rosse 3 zucchine una grattugiata di zenzero fresco scorza di limone naturale sale nero (opzionale) per decorare Mettete a bollire l’acqua in pentola con una manciata di sale grosso. Intanto preparate il “sugo”: lavate e tagliate a cubettini piccoli le zucchine, scaldate un po’ di olio in padella e tuffatele dentro. Quindi grattugiateci su unLEGGI TUTTO