veganizzabile

È un pasticcio, sì… ma è buonissimo! È fatto con le zucchine ed è ripieno di altre verdure di stagione, erbe aromatiche e insaporito con del formaggio olandese (una mia debolezza, non so perché ma lo adoro). Si può fare ovviamente e facilissimamente anche in versione vegana: basta sostituire il formaggio con una spolverata di mandorle polverizzate con lievito alimentare in scaglie oppure con formaggi vegetali preferibilmente filanti. Per una teglia di pasticcio (4-6 porzioni a seconda delle bocjutis – delle boccucce! 😀 – e della fame): 2 zucchine grandi (vedete poi voi quanto serve man mano) 300 g di pomodori datterini o ciliegini qualcheLEGGI TUTTO

Un risottino con gli asparagi, ma con le nuance fascinose del riso venere, che a noi piace tantissimo. E con una spruzzatina di curry, che con gli asparagi sta benissimo. Una proposta un po’ diversa per il “solito” risotto agli asparagi – resta comunque un must in questa stagione! Fatene scorpacciate! Questo riso è vegetariano ma è facilissimamente veganizzabile (basta sostituire il formaggio come vi dico negli ingredienti). È inoltre un piatto senza glutine. Che cosa vi serve per 3 persone: 250 g di riso venere una quindicina di asparagi verdi porro o cipolla sale, pepe e una spolverata di curry e curcuma olio d’olivaLEGGI TUTTO

Questa ricetta è velocissima ed è un perfetto apertivo da preparare anche all’ultimo momento. Basta avere in frigo una confezione di pasta sfoglia (vegan, se volete), meglio se rotonda. Ecco come preparare 12 piccoli croissant. 1 confezione di pasta sfoglia rotonda (se volete vegan) 150/200 g di polpa di pomodoro 3 cucchiaiate di olive taggiasche denocciolate sale, pepe, origano, rosmarino tritato, maggiorana, timo olio evo 2 cucchiai Accendete il forno a 180°. Aprite la confezione di sfoglia e stendetela sul piano di lavoro. Tagliatela a croce e poi ogni quadrante in tre triangoli. In una tazzona versate il resto degli ingredienti e mescolateli per bene.LEGGI TUTTO

È una pizza ma anche una focaccia. E ha una parvenza e una freschezza tutte primaverili, con un delizioso aroma di prezzemolo nell’impasto. Pronti per prepararla? Via! 150 semola di grano duro 150 farina 1 200 farina 2 prezzemolo essiccato (3 cucchiai abbondanti) 30 g d’olio extravergine d’oliva lievito secco 9-10 g 1 cucchiaino di malto 8-10 g sale 350 ml d’acqua tiepida circa Per la farcitura: passata di pomodoro 200 g circa olio, sale, pepe qb origano, maggiorana e rosmarino tritato pecorino tagliato a scagliette (opzionale e da aggiungere dopo la cottura) misticanza con insalatina, rucola e spinacini (dopo la cottura) Che impastiate aLEGGI TUTTO

Questa è la versione cioccolatosa e sempre soffice del mio amato cheesecake. È facilissimo ma fa bella figura e farà felici tutti. Si fa con lo yogurt, quindi per i vegani si può fare con yogurt di soya o cocco o altro yogurt vegetale a piacimento: per il resto non ci sono uova e non c’è burro né altri latticini. Per la base: 200 g biscotti integrali secchi (e se volete, come me, vegani) 4-5 cucchiai di olio di cocco 2 cucchiai di cacao Per la crema: 500 g di yogurt alla vaniglia (io questa volta ho scelto Vipiteno, ma potete scegliere uno yogurt vegetaleLEGGI TUTTO

Questo è un antipasto vegetariano facilissimo da preparare, ma succulento e scenografico. Ed è pure una vera friulanità: ho infatti utilizzato i Crostini di Mortean, dei crackeroni quadrati fatti con la famosa “Blave di Mortean“, ossia il mais di Mortegliano, paese vicino a Udine, di cui il mais è divenuto simbolo oltre che specialità tradizionale d’eccellenza, con tutti i crismi della legge. «Se avete la pazienza di seguirmi», come dice Neri Marcorè-Alberto Angela, vi dico come prepararlo senza difficoltà. Ah! Variante vegana? Potete sostituire i formaggi con del “silken tofu” (il tofu cremoso) frullato con lievito alimentare in scaglie, sale, curry e paprika. 😉 IngredientiLEGGI TUTTO

Una pasta veloce-veloce inaugura la rubrica de i CenceNuje, i Senza Niente, ossia ricette espressive a frigo semi-vuoto. Perché la scarsità accresce la fantasia. E perché la banalità non ci piace mai. Avanti allora, cencenuje pasta pomodorini ciliegini (una quindicina per 2 persone) 3-5 pomodori secchi grandi 1 cucchiaio di miele di castagno (o sciroppo d’agave per gli strict vegan) timo, pepe, sale, peperoncino [youtube https://www.youtube.com/watch?v=5FTh8zJr0j0&w=560&h=315]LEGGI TUTTO

Io ho usato riso venere (Gallo o altro) salmone naturale della Coop mandorle una manciata (a vostro piacere) olive taggiasche denocciolate miscela COPeTS zenzero fresco prezzemolo per guarnire Per una variante veg suggerirei di sostituire il salmone con delle melanzane, oppure con dei pomodorini secchi. Oppure con entrambi Mettete a bollire dell’acqua con il sale grosso, per il riso, e intanto preparate il sugo. Salmone: io ho preso quello della Coop in latta, fate come più vi piace. L’importante è tagliarlo a cubettini o sminuzzarlo per bene. Mettete un po’ di olio in una padella antiaderente, fatelo scaldare e quindi fate un leggero soffritto grattugiandoci dentroLEGGI TUTTO